Parablennius pilicornis

Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Blennidae
Genere Parablennius
Specie pilicornis

Link esterni su Parablennius pilicornis:
# scheda su Fishbase.org
# scheda su W.o.R.M.S – World Register of Marine Species

Parablennius pilicornis

(Cuvier, 1829)

  • Bavosa africana (I)
  • Ringneck blenny (EN)
  • Vandervekeni-Schleimfisch (DE)
  • Blennie pilicorne (FR)
  • Bavosa de plomall (ES)

Taglia: La bavosa africana è un pesce di ridotte dimensioni: può misurare finoa 12 cm, ma solitamente si aggira intorno ai 9-10 cm.

Profondità: Vive tra la superficie e i 10 metri di profondità, ma può essere osservato anche a profondità maggiori.

Distribuzione: Questa specie è anfiatlantica, ovvero vive su entrambe le sponde dell’oceano Atlantico. Ad ovest vive tra la Florida ed il Brasile, ad est sulle coste dell’Africa e solo dagli ultimi anni viene frequentemente osservata nel Mar Mediterraneo.

Abitudini di vita: Questa specie è carnivora, e caccia piccoli crostacei tra le alghe superficiali.

Ambienti in cui è possibile osservarlo: Vive in ambienti rocciosi, ricchi di anfratti dove ripararsi o dove il maschio può presidiare una cavità dove la femmina depone le uova nel periodo riproduttivo

Criteri di identificazione: La livrea è estremamente variabile, ma alcune costanti ci sono. Sulle guance è presente una colorazione a nido d’ape. Subito sopra la testa, inoltre, i tentacoli oculari assomigliano a dei forconi con solitamente 4 ramificazioni. Sui fianchi, anche se varia a seconda delle colorazioni, è possibile osservare delle forme che ricordano delle “H” chiare sul fondo scuro.

Descrizione morfologica complementare: Generalmente possiamo individuare 4 livree:

  • Livrea standard: la parte superiore del corpo è scura, con alcune barre brune verticale indistinte
  • Livrea scura: questa livrea è caratteristica del maschio riproduttore. Sulla pinna dorsale è presente una macchia arrotondata che, quando il corpo è particolarmente scuro diviene poco visibile. La colorazione è quasi nera. I tentatoli sopraorbitali, che sono un carattere sessuale secondario, sono particolarmente sviluppati.
  • Livrea a banda scura: questa livrea prende il nome da una banda scura con il bordo irregolare che parte dall’occhio ed arriva alla coda. Talvolta è presente un ulteriore banda scura alla base della pinna dorsale. Il colore di fondo è chiaro e non uniforme. Questa livrea è frequente nei giovani ma anche negli adulti, e può sparire in breve tempo.
  • Livrea gialla: il corpo in questo caso assume una colorazione gialla, passando dal giallo oro all’arancio o il giallo sporco. Questa colorazione non sembra essere correlata al sesso ed è unica, oltre che rara anche in P. pilicornis, tra i blennidi europei.

Confusioni possibili: La livrea standard può portare a confondere la bavosa africana con quella mediterranea (Parablennius incognitus) o la bavosa gattoruggine (Parablennius gattoruggine). La livrea con al banda scura, invece, può portare a confonderla con la bavosa bianca (Parablennius rouxi).

Curiosità ed osservazioni: La riproduzione avviene d’estate. Le uova vengono incollate per mezzo di filamenti adesivi al substrato. I sessi sono separati.

IMMAGINI COMMENTATE PARABLENNIUS PILICORNIS