Il regno animale è diviso in diversi phyla.
Seleziona quello che ti interessa o leggi la descrizione.

Regno animale: descrizione phyla

regno animale

Nell’intero regno animale ci sono più di 46 phyla. A livello tassonomico il phylum si trova subito sotto il regno e sopra la classe.

Vediamo ora una breve descrizione delle differenze e caratteristiche salienti di alcuni phylum.

Phylum Porifera

Caratteristiche del corpo

Il corpo di questi animali non presenta simmetria: non è possibile identificarne un lato destro o sinistro quanto non è possibile trovarvi una simmetria raggiata. La superficie è ricoperta di pori e canali per l’ingresso e l’uscita dell’acqua. La struttura corporea non presenta organi ed apparati: le funzioni corporee si differenziano a livello cellulare. Strutture rigide, di natura silicea, carbonatica o proteica, fungono da supporto al tessuto corporeo.

Ciclo vitale

la riproduzione è sia sessuata per mezzo dell’emissione di spermatozoi ed uova nell’acqua che asessuata per gemmazione. In quest’ultimo caso, piccole parti della spugna si staccano e si insediano in un altro punto del fondale. L’emissione dei gameti è visibile anche ad occhio nudo, sotto forma di nuvole bianche.

Comportamento ed alimentazione

Le spugne si nutrono di microplancton che filtrano dalla colonna d’acqua. Vivo insediate sul fondale e le strutture di supporto (le spicole) contribuiscono a renderle indigeste alla maggior parte degli animali.

Phylum Cnidaria

Leggi schede

Caratteristiche del corpo

Il corpo di questi animali presenta simmetria raggiata, ovvero se visto dall’alto assomiglia ad una ruota dotata di raggi. Le forme principali sono quelle dei polipi, sessili, e le meduse, a vita libera. La cavità digerente è cieca, con la bocca che fa anche da ano. La bocca, inoltre, è circondata da tentacoli dotati di cellule urticanti. Gli organi e gli apparati sono distinguibili ma molto semplici.

Ciclo vitale

La riproduzione avviene per gemmazione, per scissione (ovvero per divisione del corpo in due parti) e per via sessuale. La fecondazione tra gameti maschili e femminili avviene in acqua e le planule, ovvero le larve, si fissano sul substrato per poi completare la metamorfosi.

Comportamento ed alimentazione

Gli cnidari sono tutti carnivori, anche se alcuni vivono in associazione con delle alghe simbionti (zooxantelle) che effettuano la fotosintesi clorofilliana. Le prede variano dal plancton ai pesci, che vengono catturati grazie ai tentacoli dotati di cellule urticanti. I tentacoli fungono anche da difesa rispetto ai predatori.

Phylum Mollusca

Leggi schede

Caratteristiche del corpo

La simmetria dei molluschi è bilaterale, con un grande piede flessibile e muscoloso. La conchiglia può essere assente, singola – magari a spirale (lumache), composta da una serie di placche (chitoni) o da una coppia di gusci simmetrici (bivalvi). Gli organi sono ben sviluppati.

Ciclo vitale

La riproduzione avviene nella maggior parte dei casi per via sessuale con fecondazione esterna, anche se in alcuni casi è stata osservata anche la fecondazione interna, come nel caso del polpo. Le larve attraversano una fase natante, costituendo di fatto una componente del plancton, prima di compiere una metamorfosi che le faccia scendere sul fondo e le faccia assumere la forma finale degli adulti.

Comportamento ed alimentazione

L’alimentazione attraverso il phylum è molto varia, con organismi erbivori ed altri invece predatori. Le forme di difesa sono quelle del mimetismo e della rapidità del nuoto dovuta alle ondulazioni del mantello oppure la protezione offerta dalle conchiglie dalle diverse forme.

Phylum Anellida

Leggi schede

Caratteristiche del corpo

Questi animali presentano simmetria bilaterale. La particolarità del corpo è quella di essere divisi in segmenti (metameri) con una testa specializzata, dotata degli organi di alimentazione, ed una parte terminale.

Ciclo vitale

Alcuni anellidi vivono fissati al substrato, all’interno di tubi calcarei o membranosi che ne proteggono il corpo. altri, invece, sono liberi di muoversi. la riproduzione avviene in diversi modi: per via sessuale, attraverso la liberazione dei gameti in acqua ed il passaggio delle larve attraverso diversi stadi di sviluppo, per frammentazione o per divisione, in modo che dai diversi segmenti si rigeneri il corpo dando così forma ad un nuovo individuo.

Comportamento ed alimentazione

L’alimentazione è generalmente carnivora, con i vermi tubicoli prevalentemente carnivori e quelli a vita libera predatori o con abitudini di spazzini. Il tubo ha anche funzione difensiva, mentre i vermi erranti hanno mascelle spine e la capacità di infossarsi rapidamente nel substrato che li difendono dai predatori.

Phylum Arthropoda

Leggi schede

Caratteristiche del corpo

Il corpo degli artropodi è a simmetria bilaterale e ricoperto di una corazza esterna e diverse articolazioni per permettere il movimento degli arti. La corazza è composta da una base proteica (chitina) e sali di calcio che ne impregnano la struttura nei crostacei. A differenza degli anellidi la muscolatura è divisa in fasci e differenziata in gruppi. Il celoma (ovvero la cavità del corpo) è presente seppur ridotta in dimensioni.

Ciclo vitale

Lo sviluppo embrionale dei crostacei passa attraverso diversi stadi di sviluppo, anche dodici. La riproduzione è sessuale e di solito avviene per mezzo della copulazione. Le uova vengono disperse oppure custodite sotto la coda o tra i pleiopodi ventrali. La crescita del corpo comporta un cambio dell’esoscheletro (muta) di cui sono talvolta visibili i resti (esuvie) sul fondo o a mezz’acqua.

Comportamento ed alimentazione

La corazza e le chele costituiscono la loro difesa principale. Per quel che riguarda l’alimentazione, seppur la maggior parte siano spazzini, alcune specie si sono specializzate nella filtrazione o si nutrono di alghe sul fondale.

Phylum Echinodermata

Leggi schede

Caratteristiche del corpo

Gli adulti hanno simmetria raggiata, ma le larve hanno tutte simmetria bilaterale. Il loro spostamento sul fondale avviene per mezzo del sistema acquifero, ovvero un sistema di pedicelli e ventose che si muovono grazie alla pressione idraulica nei condotti. Il corpo è spesso munito di spine o placche corazzate che possono avere funzione di difesa ma anche di supporto al corpo.

Ciclo vitale

La riproduzione è principalmente sessuale, con fecondazione esterna legata alla dispersione dei gameti maschili e femminili in acqua libera. Le larve, come in altri phyla passano attraverso diverse metamorfosi.

Comportamento ed alimentazione

Anche in questo caso l’alimentazione è molto differenziata, con specie erbivore, carnivore e detritivore. Notevoli sono le capacità di rigenerazione, mentre la protezione è affidata a spine e placche ossee.

Phylum Chordata

Leggi schede

Caratteristiche del corpo

Questo phylum è composto da animali con una struttura di sostegno ben definita, cartilaginea o ossea, ed una colonna vertebrale. Vi è una cavità celomatica all’interno del corpo ed organi e strutture ben definite.

Ciclo vitale

La riproduzione è sempre sessuale, anche se in alcuni casi la fecondazione e è interna ed in altri è esterna. Alcune specie depongono le uova mentre in altre lo sviluppo embrionale avviene all’interno del corpo.

Comportamento ed alimentazione

Le caratteristiche di comportamento e le abitudini alimentari sono estremamente diversificate, passando dall’erbivoria alla predazione.

Subphylum Tunicata

Leggi schede

Caratteristiche del corpo

Le larve presentano una sorta di spina dorsale (notocorda), facendo sì che questo gruppo, seppur assomigli ad altri invertebrati, venga posto tra i vertebrati. Nello sviluppo larvale, però, queste strutture scompaiono e gli individui si stabiliscono sul fondo, sia in gruppo (colonie) che da soli, assumendo una forma simile a quella delle spugne, privi di simmetria e con due sifoni per l’entrata e l’uscita dell’acqua.

Ciclo vitale

La riproduzione avviene per gemmazione ma anche per via sessuale con fecondazione esterna. La prima parte della vita è libera e natante, in seguito avviene l’insediamento sul fondo.

Comportamento ed alimentazione

I tunicati sono tutti filtratori. Per quel che riguarda la protezione dai predatori, invece, il loro corpo è ricoperto da tessuto spesso e coriaceo.