I punti di immersione del golfo di Follonica e di Scarlino possono conquistare ogni amante delle immersioni, specialmente per quel che riguarda la fotografia subacquea.

Seleziona sulla mappa i punti bianchi per scoprirli uno ad uno!

Follonica scarlino immersioni
G4 HEINKEL He 111 LA BAIETTA LA FRANATA LA SECCA I CANYON IL TUBO LA TELEFERICA PUNTA FRANCESE PORCELLINO STE DAVA FOLLONICA MARINA DI SCARLINO MARINA DI PUNT'ALA

G4

 

Profondità: 15-26

More info

HEINKEL He 111

Profondità: 8-14 metri

Tipo di immersione: immersione su relitto

Difficoltà e Correnti: immersione facile, attenzione se ci si allontana dal relitto a non perdere l'orientamento. In quella zona infatti vi sono matte morte di Posidonia oceanica che rendono il paesaggio abbastanza uniforme

Brevetto minimo: Scuba Diver oppure Open Water Diver

LA BAIETTA

 

Profondità: 0-39

LA FRANATA

 

Profondità: 3-33

LA SECCA

 

Profondità: 15-37

I CANYON

 

Profondità: 0-35

IL TUBO

 

Profondità: 8-15

LA TELEFERICA

 

Profondità: 3-6

PUNTA FRANCESE

 

Profondità: 0-8

PORCELLINO

 

Profondità: 0-18

STE DAVA

 

Profondità: 15

FOLLONICA

MARINA DI SCARLINO

MARINA DI PUNT'ALA

Follonica e Scarlino (GR): punti di immersione

Heinkel He 111

  • Durante la Seconda Guerra mondiale viene abbattuto davanti a Torre Mozza un’aereo postale. Mentre viene trasportato tuttavia si spezza ed affonda su un fondale poco profondo. Sono visibili le ali e parte della carlinga.

La Teleferica

  • Tutta la zona di Scarlino fino a pochi anni fa era una zona di miniere ed attività estrattiva. Alla dismissione vennero smantellate ed abbattute molte infrastrutture. Su questo basso fondale restano infatti visibili le strutture della teleferica che portava la pirite ed i carrelli direttamente dalla miniera alle navi alla fonda. Ottimo posto per fare delle notturne.

Punta Francese

  • Davanti a Punta Francese, oltrepassando un breve tratto di Posidonia oceanica, si giunge su una paretina poco profonda ed una serie di massoni caratterizzati da diverse tane di murene (Muraena helena) e polpi (Octopus vulgaris). Particolari sono le incrostazioni che sono cresciute nella parte ombreggiata di questi blocchi.

Ste Dava

  • Il 2 luglio 2015 prende fuoco ed affonda uno yacht di 18 metri poco distante da Punta Martina. Ora è adagiato su un fondale di 14 metri in mezzo ad una prateria di Posidonia oceanica. Nel relitto vivono diversi gronchi (Conger conger) e murene (Muraena helena), insieme ad alcune alifantozze, o gamberi meccanici (Stenopus spinosus)

Il Tubo

G4

Porcellino

La franata

I Canyon

La Baietta

La Secca

Con chi andare

Per raggiungere questi punti di immersione, specialmente quelli che si trovano sull’Isola dello Sparviero – detta anche Troia -, è possibile contattare Alessio di Lazy Sail. Alessio propone dei tour in barca a vela per tutta la famiglia o gruppi di amici, in cui è possibile inserire anche un’immersione in rapporto 1:1 o 2:1 con la soluzione Sail&Dive. Il connubio della barca a vela e dell’immersione permette di scoprire il legame tra la lentezza della navigazione a vela ed il piacere dell’immersione, senza dover rinunciare a passare del tempo in famiglia o con le persone con cui ci si trova in vacanza.

I suoi tour vengono svolti nelle seguenti formule:

DAILY SAILING : Escursione giornaliera, con partenza e rientro in giornata dal porto del Puntone (Marina di Scarlino)

SLEEP&SAIL : Possibilità di pernottamento a bordo, all’interno del porto del Puntone (Marina di Scarlino), e durante il giorno escursioni nella zona del Golfo di Follonica

SAIL AWAY : Escursione di due giorni all’Isola d’Elba, con pernottamento in Rada ed esperienze di snorkeling guidato.

Alessio può essere contattato telefonicamente anche al numero 3355262935 o via mail all’indirizzo lazysailing.toscana@gmail.com

Il Golfo di Follonica: informazioni utili